Ciao Beppe e grazie

In molti si chiedono perchè . Tutti hanno una propria opinione e molti di questi sperano che possa essere il preludio di una nuova calciopoli. Ovviamente non commento taluni illazioni ma mi ”commuovo” dinanzi a tanta pochezza . Miserrimi perdenti in cerca di qualunque mezzo pur di arrestare una crescita mostruosa della nostra Juve. Una crescita, cari fratelli, che ha inizio proprio da quest’anno.

Mi sembra chiaro che il matrimonio sia finito perchè l’amore è ”andato via”. Non mi è piaciuto il modo in cui si è consumato il divorzio ma suppongo che la convivenza era diventata insostenibile.

Per me il tutto puo essere sintetizzato in alcuni punti focali.

  1. Con l’acquisto di Ronaldo la Juve ha deciso di cambiare ”strada”. Finalmente ha compreso che l’unico modo di continuare nella sua crescita esponenziale risiedeva nella internalizzazione del brand. . Il nostro percorso con Marotta evidentemente era arrivato al punto apicale. Da 170 milioni annui a quasi 600 . Un miracolo tutto italiano. Ma lo step successivo è quello più difficile. Voler raggiungere il fatturato di Real, Barca, UNited significa passare da quasi 600 a oltre 1 miliardo di euro. Per raggiungere questo traguardo super abbiamo bisogno solo ed esclusivamente di far giocare con la nostra maglia ATTORI straordinari . Abbiamo lo stadio, abbiamo il campus, la scuola, gli alberghi. Adesso mancano i primi calciatori al mondo nel proprio ruolo (anche se oggi questa squadra in molti casi si è già portata avanti con il lavoro).
  2. Portare stelle mondiali a Torino significa sdoganarsi dal ”provincialismo” . Si passerà dal motto ”tanti italiani in squadra fanno bene” a  ” solo tanti campioni in campo ci faranno crescere”. Per fare un esempio….punto Mbappe e non Chiesa. Punto Eriksen non Pellegrini. Questa nuova filosofia evidentemente aveva bisogno di un uomo diverso. Riconosciuto da tutto il pianeta come il più grande intenditore di calcio a livello mondiale. FABIO il grande.
  3. FABIO o Beppe . Questa la scelta che Agnelli ha dovuto operare. Fabio è diventato il numero 1 senza rivali. Ha preteso carta bianca ; come vi avevo scritto tempo fa. Ha voluto diventare il protagonista. Ha voluto le luci della ribalda tutte per lui (conferenza stampa di ronaldo). Si è rotto le palle di essere definito il ”giovane” di Marotta. Quando lui portava a termine le operazioni di mercato e a Beppe non rimaneva altro che ratificare quanto fatto.
  4. Juve – Ferrari la spartizione del potere. Giochi di famiglia. Vi ho sempre avvisati della voglia di Agnelli di andare alla Ferrari. Voglia negata da Elkan che ha voluto sostituire Marchionne. Elkan oggi preferisce la ROSSA perchè tira di più come brand. Allora Agnelli ha voluto monopolizzare la Juve ed ha un obiettivo solo nella mente. Superare la Ferrari , vincere contro il cugino la battaglia di competenza. Arriverà Arrivabene? Ad? Uomo di Andrea? Speriamo di no. Lo detesto. Ma ha innegabilmente una taglio mondiale che Marotta mai potrà avere.

Insomma questa è la faccenda. Unica cosa certa è che a casa Juve non si guarda in faccia a nessuno. Oggi servi domani no. La capacità di cambiare quando sei al massimo è la migliore capacità del management della Juve. Con i giocatori (del piero, vidal, pogba, buffon, higuain) ai dirigenti. Altra certezza è che quando la juve cambia sono cavoli amari per tutti. Significa che si vuole crescere con maggiore forza.

Stasera la gara di CL. A fine anno l’effetto ronaldo sui conti. Poi il mercato. E vi anticipo una cosa . La Juve ha offerto DYBALA e 100 milioni per MBAPPE. Contratto al francese di 5 anni a 14 netti a stagione.

Come si compra? Con la plus di Dybala (quasi 130) si ripiana il rosso di esercizio di questa campagna acquisti (236 uscite e 90 entrate). Con il cash derivante dai riscatti (higuain ecc) la juve paga la differenza. Unico dubbio? Neymar . Anche di questo vi ho raccontato. Mbappe non sarà l’unica stella che giungerà a Torino.

Annunci

10 pensieri riguardo “Ciao Beppe e grazie”

  1. Paolo 2 precisazioni: che la società non sottovaluti questi tentativi di una nuova calciopoli, io già tremo, chi si è scottato una volta….
    Da tifoso Ferrari ti dico.una cosa arrivabene meglio che stia lontano dalla Juve, in Ferrari ha fatto solo che danni!

    Piace a 1 persona

  2. Già. Il servizio di Report pare un’altro deciso attacco. Come reagirà la Juve?
    Ed in ogni caso i rapporti con le tifoserie che c’entrano con i risultati sportivi?
    Preoccupazioni legittime…

    Mi piace

  3. L’ unica cosa su cui non sono d’ accordo è quello di sacrificare tutti gli italiani. Alla fine il Real ha Isco e Asensio, il Barcelona ha avuto Xavie e Iniesta. Oltre ai mbappè bisognerebbe prendere i migliori italiani come Bernardeschi, Chiesa ecc.

    Piace a 1 persona

  4. solo stima e rispetto e un in bocca al lupo per beppe, uno dei grandi artefici della nostra rinascita. dispiace ma come hai detto te ci affidiamo a paratici e si va avanti con decisione. ecco, magari dybala e 100 milioni mi sembra un po’ troppa decisione… 😀

    Mi piace

  5. Infatti l’accantonamento di Marotta è il preludio ad una nuova strategia manageriale più aggressiva in campo internazionale e meno ancorata ad alleanze italiane per far quadrare i conti di tutti. L’acquisto di Ronaldo è stato lo spartiacque. Paratici avrà molto più potere ma la maggiore visibilità esterna sarà per Nedved. E Agnelli darà la linea senza dover mediare con altre istanze diventando l’unico vero decisore in casa Juve.

    Mi piace

  6. Tremo per la dipartita di Marotta ma le tue parole mi rassicurano…siamo nelle mani di un solo uomo

    Arrivabene non mi piace neanche un po’

    Mi piace

  7. mi spiace perdere un uomo come Marotta che in definitiva ha ricostruito quasi da solo (almeno all’inizio) una Juve a pezzi, non mi è sembrato nemmeno tanto elegante il modo, non da juve, poteva essere gestito tutto molto meglio ma se si trattava di scelgiere tra lui e Paratici nessun dubbio che sia stata fatta la scelta migliore

    Addio alla grande coppia Paramessi e Maronaldo

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...